Divise da lavoro, come e perché sceglierle

Le divise da lavoro possono essere identificate come il tipo di abbigliamento che caratterizza una particolare professione, identificandola subito, oppure come l’abbigliamento che una particolare azienda richiedere per creare un segno distintivo del proprio personale.

Perché è importante indossare delle divise da lavoro

L’uso delle divise da lavoro piò avere una doppia valenza che le rende di fondamentale importanza sia per l’azienda che le impone come abbigliamento obbligatorio sul luogo del lavoro, sia per chi le indossa.

Perché è importante indossare delle divise da lavoro è presto detto:

le aziende attraverso l’uso di divise da lavoro da far indossare ai propri dipendenti contribuiscono a rafforzare l’immagine del proprio brand, creando una sorta di segno distintivo. Attraverso le divise da lavoro infatti, i clienti riescono ad identificare meglio i dipendenti che lavorano per una determinata ditta.

Non solo, per alcuni settori l’uso di divise da lavoro è importante in quanto permette di distinguere determinate professionalità da altre, che magari si trovano a lavorare sullo stesso luogo.

Un esempio perfetto riguarda il personale che lavora nel settore ricettivo: all’interno dei un albergo infatti, è grazie alle divise che indossano che possiamo distinguere un receptionist da un addetto al bar o ancora da un portiere.

Dal lato dei dipendenti, indossare divise da lavoro è importante perché queste sono collegate all’aspetto della sicurezza sul lavoro: basti pensare alle scarpe antinfortunistiche o ancora alla divisa degli chef, pensate appositamente per proteggerli da eventuali ustioni.

Come scegliere le divise da lavoro

Per scegliere delle divise da lavoro che rispettino gli standard previsti dalla legge ma anche l’alta qualità del lavoro offerto, è importante non fermarsi solo all’aspetto estetico ma valutare anche alcuni aspetti tecnici.

Uno fra tutti, il materiale di cui è fatto la divisa: fatto salvo per alcuni lavori per i quali si richiedono divise antinfortunistiche (ad esempio fatte con tessuto ignifugo), una buona divisa da lavoro è fatta di un tessuto morbido, fresco e traspirante, che ne renda confortevole l’utilizzo.

Nella scelta della divisa da lavoro infatti, si deve pensare a quante ore una persona deve indossarle e, dal momento che sarà l’abito con cui trascorrerà gran parte delle sue giornate, migliore sarà la vestibilità e il comfort, migliori saranno le prestazioni lavorative.

Come completare le divise da lavoro coi giusti accessori

Una volta stabilita l’importanza di indossare le divise da lavoro e come sceglierle, non bisogna trascurare i dettagli perché spesso sono questi ultimi a fare la differenza.

In particolar modo, è bene tenere conto di tutti quegli accessori che completano la divisa da lavoro.

Se parliamo di divise alberghiere, allora bisognerà pensare ad una cravatta per i receptionist, che potrà essere sostituita da un foulard nel caso di personale femminile.

Immancabili, nella divisa da cuoco, sono gli accessori come il cappello e il grembiule, o ancora nel caso di personale di sala, non dimentichiamo l’importanza che può avere ad esempio un borsello per i camerieri, in cui tenere l’eventuale resto ed un block notes su cui segnare ogni annotazione e richiesta.